RADICALI, TRA I PERSONAGGI FAMOSI C’È CHI SOSTIENE MARCO CAPPATO SINDACO | Marco Cappato
Leader dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica, promotore della campagna EutanaSia Legale per vivere liberi fino alla fine.
Marco Cappato, Libertà, Legalità, Laicità.
1159
post-template-default,single,single-post,postid-1159,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

RADICALI, TRA I PERSONAGGI FAMOSI C’È CHI SOSTIENE MARCO CAPPATO SINDACO

 

Nel corso della campagna elettorale il candidato sindaco dei Radicali Marco Cappato ha ottenuto l’appoggio di alcuni personaggi famosi, provenienti dall’ambito del giornalismo, della musica, della politica.

Emma Bonino, già ministro degli Esteri: “Milano ha bisogno di un sindaco radicale, ha bisogno di Marco Cappato, perché sia garantito il rispetto delle regole e perché possano decidere i cittadini in merito alla grande conversione ecologica degli investimenti senza nuove tasse

Vittorio Feltri, giornalista e direttore di Libero: “Ho cominciato ad avvicinarmi a questo stupendo movimento da quando è iniziato il calvario di Enzo Tortora e da allora non mi sono più stancato di interpretare ovviamente a mio modo il pensiero radicale. Per chi voterei a Milano? Marco Cappato”.

Oscar Giannino, giornalista di Radio24: “Sono venuto a Milano a firmare per la presentazione della lista dei Radicali. Secondo me, è un dovere civile farlo, visto il contributo che i Radicali hanno dato per l’evoluzione della civiltà e del dibattito nel nostro Paese, a favore della trasparenza per una maestà pubblica che sia snella ed efficiente (a favore di chi la paga) e non legata pro tempore al servizio di questo amministratore o di quel governatore”.

Furio Colombo, giornalista ex direttore dell’Unità: “Non voto a Milano, ma saprei per chi votare e non capisco perché non sia chiaro a tanti milanesi in questi giorni. Voterei per Marco Cappato e per la sua lista radicale. Cappato è un uomo giovane che non punta sull’anagrafe come valore ma su due tipi di indiscutibile esperienze: la politica, come proposta, confronto e scontro di valori. E la conoscenza quotidiana di luoghi politici intesi come Comuni o Regioni”.

Filippo Facci, giornalista: “Non fosse chiaro, #votoRadicali”

Guy Verhofstadt, ex premier del Belgio: “Sono molto felice della candidatura di Marco Cappato a sindaco di Milano. Sarai un grande sindaco come sei stato un grande parlamentare europeo”.

Mara Maionchi, produttrice discografica: “Io sto con Marco Cappato, una persona per bene che ha dimostrato di essere capace di controllare il funzionamento delle istituzioni. La sua presenza nel consiglio comunale di Milano è importante perché garanzia di trasparenza e legalità”.

Vincenzo Gallo (Vincino), vignettista: “Marco Cappato un abbraccio dal quasi 70enne Vincino e a tutti i radicali locali e internazionali”.

Gianni Miraglia, scrittore e performer: “W Marco Cappato. E’ un rock’n’roll animal, sa dire le cose, arriva alla gente, ‘cucina’ da dentro, come il microonde. Andrà lontano e farà andare lontano Milano, se sarà sindaco, e il partito Radicale. E’ un grande comunicatore”.

No Comments

Post A Comment