Finanziamento pubblico ai partiti

Domanda di dave:

L'altra sera in tv un esponente dell'Udc diceva che, nonostante gli scandali, e' indispensabile dare il finanziamento pubblico ai partiti, perche' altrimenti soltanto i ricchissimi potrebbero fare politica.

Cosa rispondere a una tale critica?

 

Risposta:

Basta vedere cos'è accaduto in questi decenni: il danaro pubblico si è assommato a quello privato, tanto che Berlusconi (visto che parliamo di ricchissimi) si è intascato centinaia di milioni euro di finanziamento pubblico ai partiti. Non servono soldi, servono servizi, a partire da quello dell'informazione pubblica. I non ricchissimi, se hanno buone idee, se le faranno finanziare, senza la concorrenza sleale di finanziamenti statali attribuiti sulla base di criteri di potere.