Mi sono autodenunciato, continuerò ad agevolare chi chiede aiuto per poter morire

Ho depositato alle ore 15 di oggi, presso la Legione Carabinieri Lazio Stazione di Piazza San Lorenzo in Lucina a Roma, le dichiarazioni spontanee su come ho agevolato Dominique Velati a ottenere l'assistenza al suicidio assistito in Svizzera il 16 dicembre scorso. In particolare, ho riferito di averle fornito informazioni e assistenza nella procedura, di averle presentato le persone responsabili dell'organizzazione Svizzera e di avere effettuato un bonifico dal conto di "SOSeutanasia.it" per coprire il costo del biglietto del treno utile per andare, il 14 dicembre, a Berna per la prima visita medica.

Ho allegato alla dichiarazione spontanea tutto il materiale (scambio sms con Dominique per pagamento viaggio, trascrizioni e audiovideo) che comprova la veridicità delle mie dichiarazioni. Ho anche preannunciato che, come SOSeutanasia, continueremo ad avere contatti con altri malati terminali per lo stesso motivo e che intendiamo anche a loro, ove possibile, fornire ogni tipo di agevolazione affinché possano ottenere (laddove ne riempiano i requisiti), l'assistenza al suicidio assistito.

Mi auguro che sia il Parlamento a interrompere la nostra azione, mettendo finalmente in discussione la proposta di legge di iniziativa popolare per il rifiuto dei trattamenti sanitari e la liceità dell'eutanasia depositata alla Camera dei Deputati a settembre 2013. In caso contrario, spero che potremo difendere davanti al giudice il principio della libertà individuale e del diritto all'autodeterminazione.

Per sostenere la disobbedienza civile di Marco Cappato puoi fare una donazione a questo indirizzo: http://soseutanasia.it/

 

DIRE "ADDIO" ALL'IMU HA SENSO SE DICIAMO "BENVENUTI" AL FEDERALISMO FISCALE (Il Foglio, 30-09-2015)

La posta in gioco più importante con l’abolizione dell’IMU sulla prima casa non è la ripresa economica, ma il federalismo. Più precisamente: il federalismo fiscale municipale, che il governo Renzi deve decidere se creare o affossare.

Non solo Pil: ragioni libertarie per abbattere le frontiere

Aprire le frontiere per far raddoppiare il PIL mondiale o sigillarle per privatizzare ogni angolo di territorio? Nel dibattito aperto dal Foglio a partire dalle posizione libertarie statunitensi degli “open borders” si registrano divergenze tali da suggerire di optare per la “navigazione a vista” indicata da Carlo Lottieri. Certamente, come per ogni politica, la misurazione degli effetti, dei costi-benefici di ogni strategia, è indispensabile per non confinare il dibattito nel terreno dell’ideologia, a maggior ragione su un tema così complesso. Ma se si vuole stabilire almeno la direzione di marcia e l’obiettivo verso il quale tendere, allora una scelta ideale è ineludibile e corrisponde alla risposta che si vuol dare alla domanda: “è giusto che ogni essere umano sia libero di andare a vivere dove vuole in giro per il pianeta?”.

in libreria gli atti della Terza Sessione del Congresso Mondiale per la libertà di ricerca scientifica

 Il Congresso mondiale per la libertà di ricerca riunisce scienziati, ricercatori, politici e cittadini per trovare soluzioni di governo su temi come la ricerca sugli embrioni, la brevettabilità, le sperimentazioni cliniche, le droghe, gli ogm, la sperimentazione animale e, più in generale, il rapporto tra scienza e religione e tra scienza e democrazia. È al leader radicale Marco Pannella che si deve l’idea, rievocativa del Congresso per

la libertà della cultura.

La paralisi della Città metropolitana: lettera a Pisapia e Boschi

 E' necessario far funzionare le assemblee elettive della Città metropolitana sia attraverso l'attribuzione di risorse e competenze certe, sia affidando loro decisioni vere e non la ratifica di decisioni prese altrove.

Marco Cappato ospite di Forte e Chiaro su TeleLombardia

 La trasmissione andrà in diretta su TeleLombardia (canale 10 del Digitale Terrestre) a partire dalle ore 20.30, martedì 10 marzo. 

Gli ospiti che durante la diretta parteciperanno saranno:

Daniele Martinelli, Giornalista
Alessandro Alfieri, Partito Democratico

Cristian Vezzoli, Lega Nord
Alessandro Sorte, Forza Italia
Carlo Fidanza, Fratelli d'Italia

Tema della serata: "Italia e Crisi: scappano tutti!", con relativo approfondimento dell'attualità politica

Eutanasia: stasera servizio su Le Iene. Cappato su youtube: "il Parlamento discuta la legge popolare"

 Comunicato stampa dell'Associazione Luca Coscioni

Milano, 5 febbraio 2015

Andrà in onda questa sera il servizio delle trasmissione "Le Iene" (ore 21 Italia1) che include le testimonianze di tre persone malate affette da diverse patologie - Luigi Brunori (Sla), Walter Piludu (Sla) e Ida Rescenzo (Distrofia muscolare) - che chiedono di poter scegliere, quando sarà il momento, l'eutanasia, e che informa sulla campagna dell'Associazione Luca Coscioni per l'eutanasia legale.

FIRMIGONI: SECONDA CONDANNA PER DIFFAMAZIONE CONTRO RADICALI, 1 MESE RECLUSIONE E 50.000 EURO

 formigoni falsario

Riconosciuta la storia radicale, cancellata a causa dei tempi della giustizia mentre Formigoni vota il nuovo Presidente della Repubblica"


Il Tribunale di Milano, 9^ sezione penale, giudice dr.ssa Canevini, ha oggi condannato in primo grado per diffamazione Roberto Formigoni alla pena di un mese di reclusione e a risarcire con 10.000 euro Marco Cappato, con 10.000 euro Lorenzo Lipparini, con 25.000 euro la Lista Marco Pannella, nella persona di Marco Pannella, oltre alle spese processuali per 5.000 euro e la pubblicazione della sentenza a sue spese su Corriere della Sera e Sole 24 ore.

Eutanasia, UK, Francia, India: questione sociale che richiede risposte, anche in Italia.

 Gran Bretagna: 80 tra medici,  scrittori, attori, religiosi e politici sostengono una "schiacciante maggioranza" della popolazione che chiede al Parlamento una legge per la legalizzazione del suicidio assistito. (La notizia apre la prima pagina del Daily Telegraph di oggi).

Condividi contenuti